Turismo spaziale: è boom di prenotazioni per Virgin Galactic

Virgin Galactic

Turismo spaziale grazie a Virgin Galactic

Virgin Galactic è sommersa dalle richieste di aspiranti turisti spaziali, in ansiosa attesa di poter volare a bordo della SpaceShipTwo: ad oggi sarebbero circa 8.000 le adesioni online, e molte altre non sarebbero andate a buon fine per “eccesso di richieste”. Il business del turismo spaziale sembra decollare (ancor prima delle navette): le adesioni sono già più del doppio rispetto a quelle di settembre 2019, certamente grazie al successo degli ultimi test e al recente trasferimento dell’aereo-madre (WhiteKnightTwo) e dell’aereo-razzo (SpaceShipTwo) allo spazioporto commerciale SpacePort America (di proprietà della Virgin), nel New Mexico. Le prenotazioni, hanno fatto sapere dalla space company del miliardario inglese Richard Branson (Sir Richard Charles Nicholas Branson), arrivano da 60 Paesi diversi.

Preso atto del gran numero di richieste, Virgin Galactic ha comunicato che a partire da mercoledì 4 marzo 2020 darà il via alle vere e proprie prenotazioni per il primo volo suborbitale in qualità di astronauti-passeggeri. Il tour si chiamerà One Small Step, espressione che fa il verso alle parole di Neil Armstrong durante il primo allunaggio, nel 1969: per iscriversi occorre lasciare una caparra di 1.000 dollari.

Virgin Galactic
Virgin Galactic

40.000 DOLLARI AL MINUTO. Al momento non sono noti né la data del primo volo turistico nello Spazio né il prezzo definitivo del singolo biglietto, che ha fin qui avuto solamente un prezzo suggerito (250.000 dollari). È invece rigidamente stabilito il programma del tour: la SpaceShipTwo con i suoi passeggeri, attaccati sotto alla pancia del WhiteKnightTwo, verranno portati fino a quota 17.000 metri circa, poi l’aereo-razzo si staccherà e il suo motore lo spingerà fino a 100 chilometri di quota almeno (anche se per l’Aeronautica americana lo Spazio inizia a 80 chilometri). A quel punto, spenta la propulsione, la SpaceShipTwo perderà progressivamente la spinta e infine, come un aliante, tornerà a Terra.

Recommended For You

Avatar

About the Author: Notiziepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *