LANCIATO PERSEVERANCE PER SCOPRIRE I SEGNI DELL’ANTICA VITA MARZIANA

0

LANCIATO PERSEVERANCE PER SCOPRIRE I SEGNI DELL’ANTICA VITA MARZIANA

Il 30 luglio 2020 il rover Mars 2020 della NASA Perseverance e l’elicottero Ingenuity della NASA sono stati lanciati su un razzo United Launch Alliance Atlas V 541 dal Space Launch Complex 41 alla stazione aeronautica di Cape Canaveral alle 7:50 del 30 luglio 2020.

La missione del rover Perseverance affronterà obiettivi scientifici ad alta priorità per l’esplorazione di Marte.

Sviluppata nell’ambito del Mars Exploration Program della NASA, cercherà segni di vita microbica del passato e caratterizzerà il clima e la geologia del pianeta.

Raccoglierà anche campioni di rocce e polveri marziane per una futura missione di ritorno del campione marziano sulla Terra, spianando la strada all’esplorazione umana del Pianeta Rosso.

Perseverance atterrerà nel cratere Jezero su Marte il 18 febbraio 2021.

Sede di un lago di miliardi di anni fa, Jezero non è un tipico cratere marziano.

“È un posto meraviglioso per i microrganismi”, ha detto lo scienziato del progetto Perseverance, il dottor Ken Farley, del Caltech, parlando del tempo in cui il lago era ancora lì.

“Ed è anche un posto meraviglioso per quei microrganismi da conservare in modo da poterli trovare ora, a distanza di miliardi di anni”.

Perseverance ha le dimensioni di un’auto, è anche il più grande e pesante rover robotico marziano che la NASA abbia mai costruito.

Il rover è lungo circa 3 m, escluso il braccio robotico, largo 2,7 m e alto 2,1 m. Ma con 1.025 kg , pesa meno di una macchina compatta.

Il suo braccio robotico è dotato di una torretta rotante, che comprende un trapano da roccia, strumenti scientifici e una macchina fotografica.

Ma mentre il braccio di Perseverance è lungo 2,1 m, proprio come quello di Curiosity, la sua torretta pesa di più – 45 kg – perché porta strumenti più grandi e un trapano per carotaggio più grande. La trivella taglia nuclei di roccia intatti, che vengono inseriti in tubi campione attraverso un complesso sistema di stoccaggio.

Perseverance ha anche un design a sei ruote, con carrello a bilanciere, derivato da tutti i rover che la NASA ha spedito su Marte fino ad oggi, che aiuta a mantenere un peso relativamente costante su ciascuna delle ruote del rover e riduce al minimo l’inclinazione.

Le ruote sono leggermente più strette e più alte di quelle di Curiosity, ma sono lavorate in modo simile in una lega di alluminio rigida e leggera.

Sia Curiosity che Perseverance hanno ruote rivestite di grousers – battistrada rialzato appositamente progettato per il deserto marziano.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.